Venezia Verde

ambiente e diritti
23
Dic

Un’altra mareggiata eccezionale a Venezia. Un’altra dimostrazione che i Cambiamenti Climatici sono già in atto

Venezia anche oggi sommersa da un’ acqua alta di 144 cm, con più del 60% della città allagata.
Al di là del fenomeno metereologico, la frequenza degli eventi di alta marea a partire dai +187 cm del 12 novembre ha subito un’impennata in questo fine autunno 2019. Oramai è evidente anche anche ai più scettici, che a Venezia si fanno sentire gli effetti drammatici del Global Warming, dello scioglimento delle piattaforme ghiacciate di Groenlandia ed Antartide con l’innalzamento dei livelli marini.
A questo si aggiunge il fatto che una parte della laguna è sempre più un braccio di mare per l’approfondimento dei canali portuali e le differenze di livello tra mare e laguna sono sempre più esigue. Entra più acqua e sempre più velocemente.
 
Occorre andare oltre il MOSE e cercare di rimediare ai danni fatti in passato e su cui si vuole proseguire, cercando di rialzare fin dove si può i fondali alle bocche di porto e procedere ad un ripristino complessivi dei fondali lagunari sempre più profondi, non solo per salvare l’ecosistema lagunare, ma anche come misura di adattamento ai cambiamenti climatici e ripensare tutta la portualità interna alla laguna. Soprattutto se il trend di acque alte sommergerà con sempre più frequenza Venezia e le isole.

Leave a Reply

You are donating to : Greennature Foundation

How much would you like to donate?
$10 $20 $30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
paypalstripe
Loading...